C'è chi crede che i teschi siano stati una moda passeggera,
una rievocazione "trendy" del movimentodark che anni fa spopolava tra
i giovani di tutto il mondo.

Io sono una che ama il teschio da sempre, da tempi non sospetti,
eppure non sono mai stata una cosiddetta "dark".
Il teschio è quello che tutti noi siamo, al di là delle apparenze,
è ciò che eravamo e ciò che torneremo ad essre, 
è il "luogo" che contiene in sè la scintilla del sapere, che ci distingue dagli animali.
E' il collegamento col passato e la proiezione verso il futuro.
E' la morte, ma anche la vita.

(image via Tumblr)

Per questo il "gothic chic" mi piace: romantico, ma non smielato,
pastello, ma con qualche accento dark. 
Probabilmente è uno degli stili in cui mi rispecchio di più:
tulle e felpa, teschi e camicetta bon ton,
cuori e proiettili, fiori e coltelli,
"pugno di ferro e guanto di velluto"
(eh...la citazione ci stava...)

Perchè siamo tutte principesse, ma abbiamo tutte un lato tosto.
Non dobbiamo aver paura di mostrarli entrambi...anzi, sapete cosa penso?
Che INSIEME stanno benissimo!

Baci a tutte.

Ogni volta che cerchiamo l'originalità a tutti i costi...
Everytime we desperately search for something "original and eccentric"...



...ricordiamoci che spesso la semplicità è la strada migliore! 
...let's remember that the easiest way often is the best way! 



(pics via Here and Here )

Love.


A volte riusciamo a fare cose complicatissime, incredibilmente sofisticate,
super elaborate...eppure accade che sono le più semplici spesso a far breccia nel cuore.


Questo accade perchè in fondo l'atmosfera, lo spirito con cui si partecipa ad un evento,
la voglia di riuscire, possono contare più (o almeno quanto) i materiali usati,
i soldi spesi, i fornitori chiamati.


A volte mi trovo a lavorare in situazioni con grandi budget, ma poco cuore...
Qui, a Pagine in Fiore è stato invece un trionfo di emozioni, entusiasmo, fatica, sorrisi, impegno.


Ancora grazie mille agli organizzatori per avermi voluta nello staff...e 
speriamo di vederci alla prossima edizione!!


Buongiorno!
Settembre riprende travolgendo tutto e tutti,
come se la pausa estiva non ci fosse mai stata!

Riaprono le scuole, ripartono i progetti messi momentaneamente da parte..
Voi come vi sentite all'inizio di questo "nuovo anno"?? 

Io piuttosto bene, carica e consapevole delle mille cose che ci aspettano! 
Vorrei condividere una piccola anteprima di uno shooting di cui sono molto felice! 


Tutto il servizio fotografico arriverà presto..intanto qualche dettaglio fiorito...


...e qualche dettaglio goloso...!

 (Photo courtesy: Francesca F.)

Come, quando, perchè e DA CHI sono state realizzate tutte queste meraviglie?
Lo saprete prestissimo!

Intanto buon lunedì!
Baci.


Si chiama così, "Dancing Leaves", questa splendida installazione artistica all'interno del
Peninsula Paris, un meraviglioso 5 stelle nella capitale francese.



800 (si, OTTOCENTO) foglie di platano in vetro di Boemia,
soffiate a mano dai maestri di Lasvit , gruppo ceco leader nella produzione
di illuminazione design ed installazioni artistiche in vetro. 

Ne trovate tante altre (splendide) sul sito, 
ma intanto volevo condividere questa leggera e poetica pioggia di foglie scintillanti...

 Baci.


Powered by Blogger.